Lago Maggiore

Splendide ville e imponenti rocche, castelli e rovine medievali sorgono attorno a questa perla magnificamente incastonata tra vallate e aspre montagne. Il Lago Maggiore o Verbano, riparato dai freddi venti nordici, è un lago prealpino di origine fluvioglaciale e un paradiso naturale per gli amanti dello sport e dell’avventura. Passeggiate, escursioni, visite e attività culturali circondati da paesaggi naturali di rara bellezza, ma soprattutto vela, canoa, sci nautico e attività subacquee.

Una gita in barca non può che rivelarsi infatti straordinario connubio tra sport e attività culturali in un ambiente assolutamente unico punteggiato da ben 11 isole, tra cui i caratteristici Castelli di Cannero, con i resti della cinquecentesca Rocca Vitaliana voluta da Ludovico Borromeo, in onore della famiglia padovana capostipite della sua dinastia. E quindi l’Isola Madre, l’Isola Bella e l’Isola dei Pescatori, ma anche il bellissimo Isolino di San Giovanni di fronte all’incantevole Verbania, dove, nel seicentesco Palazzo Borromeo, visse a lungo il maestro Arturo Toscanini.

E proprio su queste isole gli amanti della natura troveranno meravigliosi giardini e parchi, insieme a quelli terrazzati di Villa Taranto a Pallanza o l’incantevole Parco delle Camelie a Locarno, luoghi assolutamente ideali per trascorrere le proprie vacanze in un clima di assoluto relax. E lo yacht non può che offrire l’occasione imperdibile per ammirarne la magnificenza, permettendo facili e sicuri spostamenti, nonché altrettanti agevoli cambi di programma in base alle infinite possibilità racchiuse in questo meraviglioso e indescrivibile anfiteatro naturale.

D’altronde il Lago Maggiore è rinomato anche come luogo ricco di spiritualità, sia per l’Eremo di Santa Caterina del Sasso, raggiungibile per ripida scalinata o attraccando nel porticciolo sottostante, sia per il complesso del Sacro Monte di Ghiffa, Patrimonio Unesco adagiato sulla sponda piemontese o il magnifico Santuario della Madonna del Sasso, complesso quattrocentesco che svetta magnificamente sullo sommità di uno sperone roccioso affacciato su Locarno.

Prospettive che possono essere ammirate anche da un altro inusuale punto di vista: spogliatevi e salite a bordo delle nostre fantastiche imbarcazioni per il viaggio che avete sempre desiderato in questo magico angolo di terra.

Isole di Brissago

Uno degli angoli più magici del Ticino sono le Isole di Brissago, un piccolo paradiso subtropicale lambito dalle acque del Lago Maggiore, dove il clima mite ha favorito lo sviluppo di una particolare vegetazione, composta da centinaia di alberi rari e maestosi, arbusti e felci rigogliose, fiori profumati che richiamano atmosfere incantate.

Parte dei Gardens of Switzerland, rete che riunisce i più bei giardini della Confederazione, le Isole di Brissago sono due piccole isole che costituiscono il Parco botanico del Cantone Ticino.

Se l’Isola di Sant’Apollinare (chiamata anche Isolino, Isola Piccola o Isola dei Conigli), chiusa al pubblico, è ricoperta da vegetazione spontanea che gelosamente custodisce i ruderi di una chiesetta di antica origine, quella di San Pancrazio o Isola Grande, aperta invece alle visite dal 1950, offre scorci di una bellezza davvero inimmaginabile.

Suggestive sono infatti le zone del bagno romano, il punto panoramico all’estremità dell’isola, il fitto canneto e la spiaggetta. Il parco botanico offre impressioni di paesi esotici subtropicali, passando rapidamente da habitat tipici del continente australe ad altri asiatici, africani o mediterranei. Uno scrigno magico, come seducente è la sua storia che vuole l’isola dimora di pittori, scultori, musicisti e scrittori ospitati in quella che, dal 1885, l’affascinante baronessa Antonietta Saint-Léger aveva elevato a sua personale dimora.

Due piccoli, preziosi e imperdibili gioielli da avvicinare e assolutamente da scoprire.

Select Your Language: itItalianodeDeutsch